Progetto 2: Applicazione dossier giudiziario (ADG)

Attività

Gli atti relativi ai procedimenti giudiziari saranno gestiti in futuro in modo digitale; gli atti elettronici costituiranno la documentazione principale delle autorità giudiziarie. È quindi necessario un sistema che consenta di lavorare con gli atti elettronici in modo efficiente e a misura d’utente. A tale scopo si deve includere la gestione degli atti a prova di revisione, l’amministrazione e l’assegnazione dei compiti e uno strumento per utilizzare i documenti PDF e gli atti. I segni di evidenziatore, i post-it per segnare i passaggi salienti o le note a margine scritte a mano saranno così un ricordo del passato. Questa soluzione tecnica, l’applicazione dossier giudiziario (ADG), non sostituirà le applicazioni specialistiche esistenti (Juris, Tribuna, sviluppi individuali), che contengono informazioni sul controllo della procedura o dati sulle parti del procedimento, ma le completerà. Justitia 4.0 ha il mandato di sviluppare una ADG e metterla a disposizione delle autorità giudiziarie.

Nell’anno di riferimento, le seguenti attività sono state realizzate nel quadro di questo sottoprogetto.

  • 1

    Valutazione delle esigenze per la ADG

    Le autorità giudiziarie sono libere di utilizzare la ADG che sarà sviluppata da Justitia 4.0. Pertanto, nell’estate del 2021, Justitia 4.0 ha condotto un sondaggio tra le autorità giudiziarie dei Cantoni e della Confederazione. I risultati hanno permesso di scoprire esigenze e obiettivi in merito alla realizzazione della postazione di lavoro elettronica e delle ADG. Tutte le 56 autorità giudiziarie contattate hanno risposto al sondaggio. La maggior parte punta a fornire ai propri collaboratori una soluzione tecnica entro cinque anni, cioè quando la LPCEG entrerà in vigore come previsto (2027), per consentire loro di lavorare in modo digitale. La maggioranza, cioè 32 di queste 56 autorità giudiziarie (57%), che dispongono del 60% (4766) delle postazioni di lavoro nel settore della giustizia, vogliono una ADG completa fornita da Justitia 4.0 senza sostituire le attuali applicazioni specialistiche. In questo modo possono sfruttare sinergie e ottenere risparmi; le singole autorità giudiziarie, infatti, di solito non hanno le risorse necessarie per raggiungere questo obiettivo autonomamente.

  • 2

    Sviluppo di principi guida per la ADG

    Il team di progetto ha sviluppato alcuni principi guida per la ADG, che fungono da riferimento generale per la portata del progetto, le varianti di architettura e i requisiti, aiutano a creare condizioni quadro chiare e a eliminare eventuali timori. I principi guida sono stati perfezionati e descritti in modo da poter essere adottati dai comitati direttivi all’inizio del 2022.

  • 3

    Analisi delle soluzioni esistenti

    Quattro soluzioni esistenti sono state analizzate negli ultimi due anni. La soluzione «postazione di lavoro digitale della giustizia Austria» (ex eIP-AT), che è di proprietà dello Stato austriaco, ha ottenuto una valutazione positiva in sede di assessment formale nel 2019 ed è stata successivamente testata con i rappresentanti della giustizia svizzera nel 2020. Grazie al riscontro positivo è stato avviato nell’anno di riferimento uno studio di fattibilità. Sulla base di questo studio si valuterà se la soluzione è adatta per un uso diffuso in Svizzera e, in particolare, come potrebbe essere integrata con le applicazioni specialistiche svizzere esistenti. Si valutano le possibilità di una elvetizzazione, specialmente l’adattamento al nostro multilinguismo. Inoltre, sarà esaminata in profondità la facilità d’uso e sarà preparata una stima affidabile dei costi per una possibile acquisizione. Lo studio include anche l’analisi della qualità del codice sorgente. Viene condotto con il sostegno del Ministero della Giustizia austriaco, in collaborazione con i partner Cantone di Berna (che usa l’applicazione specialistica Tribuna nei suoi tribunali), tribunali del Cantone di Argovia, Tribunale amministrativo federale (entrambi usano l’applicazione specialistica Juris) e Cantone di Ginevra (con un'applicazione specialistica sviluppata in proprio). In questo contesto si sono svolte anche diverse dimostrazioni dal vivo.

    L’assessment dei tribunali eDossier, la soluzione del Tribunale federale, è stata completata. VIS-Justiz (questa soluzione è in uso nel Baden-Württemberg) così come il portale per gli atti giudiziari in formato elettronico di Basilea Città sono già stati valutati in precedenza. A livello sia funzionale sia tecnico esisto- no notevoli differenze tra le quattro soluzioni analizzate.

Prossime tappe

I lavori preliminari realizzati permetteranno di confrontare le soluzioni, eliminarne alcune e approfondire le rimanenti in modo tale che, conoscendo punti di forza e criticità e aspetti organizzativi, sia possibile formulare un’offerta ADG alle autorità giudiziarie. La variante selezionata sarà presentata alle autorità giudiziarie dal team di progetto alla fine del 2022 in modo che le autorità giudiziarie possano effettuare un’ordinazione formale presso Justitia 4.0 all’inizio del 2023.

Scaricate l’intera relazione annuale 2021 in formato PDF. Scaricare PDF